LASCIATI
ISPIRARE DA

Concrete thinking

BY MARCO TAIETTA

Sono diversi gli aforismi che descrivono il mio approccio progettuale, vorrei però citarne due in particolare: “Non c’è design senza disciplina, non c’è disciplina senza intelligenza.” di Massimo Vignelli. L’altro è di Adolf Loos: “L’architetto (o il designer) è un muratore che sa il latino.”

L’ispirazione per la cucina D90+ trova i suoi natali nell’eleganza contemporanea di Villa Bianca, raffinato progetto di Giuseppe Terragni con Ezio Zupelli del 1937. La villa ha diversi aspetti che riportano al progetto della cucina disegnata per TM Italia. La profonda terrazza che nasconde una sorta di living en plein air. La palese volumetria dell’edificio con una equilibrata selezione di pieni e vuoti, concetto caro al razionalismo italiano. Per i materiali ho attinto alla scuola belga omaggiata dall’utilizzo della pietra Belgian Blue resa calda dal rovere tinto wengé e dal laminato Fenix Beige Ardenne.

/ MARCO TAIETTA
Condividi la tua moodboard su...
Condividi la tua moodboard su...